Come

Da Dizionario Italiano.
Sillabazione:

【có-me】

Definizione e Significato:

Avverbio, Congiunzione, Preposizione, Sostantivo (come Avverbio e Congiunzione, si può elidere davanti alle voci del Verbo esserecon einiziale tonica)

  • Avverbio Esprime il concetto di modalità nella sua più ampia estensione, variamente specificabile: in quale modo, in quali condizioni, di che qualità, con quali mezzi, per quale via. Introduce frasi: a) interrogative dirette: come te la passi?; seguito dal verbo all'infinito (per ellissi di un v. modale all'indicativo): come (dobbiamo) fare?; in uso Assoluto come domanda che si collega a una battuta dell'interlocutore o (spesso preceduta da ma) a un'affermazione precedente: dovrei dirglielo, ma come?; introduce domande retoriche, con valore imperativo o di asserzione negativa: come ti permetti?; per maggiore enfasi può integrarsi in una frase scissa, con valore di interrogazione causale: com'è che Maria non è ancora tornata?; b) interrogative indirette (dove svolge funzione anche di Congiunzione), con il verbo all'indicativo o al congiuntivo (secondo la reggenza del v. della principale): dimmi come sta Mario; non so come tu faccia a sopportarlo; con il verbo all'infinito, per ellissi di un v. modale: spiegagli come (deve) compilare la domanda; con ellissi anche dell'intera reggente: (vi dico) come (potete) procedere; c) esclamative: come ti sei ridotto male!e come (spesso nella grafia unita eccome), espressione ellittica di un'intera frase esclamativa che ribadisce il contenuto di un'affermazione precedente (che spesso risponde a una domanda): «Lavora Paolo?» «Lavora e come (lavora); anche abbinato al se ripreso da una interrogazione indiretta: Mi chiedi se studia? E come se studia!chissà come, Dio solo sa come, non so in che modo ‖ come mai?, per quale motivo, perché ‖ come dire?, inciso che esprime esitazione nel trovare la parola giusta ‖ come no?, certamente ‖ com'è (e) come non è, modo narrativo che rievoca una fase d'incertezza nello svolgersi di un evento
  • Congiunzione
  • Con valore dichiarativo, che (rispetto al quale, come ha un effetto più descrittivo), con il verbo al congiuntivo: mi raccontò come fosse stato maltrattatocome qualmente, antica forma rinforzata di come dichiarativo, usata oggi in tono ironico: fece sapere come qualmente avesse deciso di arrangiarsi
  • Con valore comparativo-relativo, il modo in cui: non mi piace come si comporta; quanto: non è (tanto) scemo come sembra; anche preceduta dalla preposizione adatta al complemento corrispondente da come me lo presenti («a giudicare dal modo in cui…»);
    per come si mettono le cose («in relazione al modo in cui…») ‖ è come, è la stessa cosa che: fidarsi di lui è come affidare le pecore al lupocome Dio vuole, secondo la volontà divina, nel modo in cui le cose devono andare ‖ come Dio comanda, nei termini e nelle modalità dovute, indiscutibilmente ‖ come Dio volle, finalmente locuzioni Congiunzione testuali sia come sia, fosse come fosse, nel Significato di «comunque stiano, o stessero le cose», «in ogni caso»;
    conferiscono valore avversativo-limitativo a una frase o sequenza di discorso rispetto a quanto detto in precedenza: sia come sia, andrò a trovarlo
  • Con Significato affine a «quasi» in locuzioni di valore comparativo-ipotetico;
    anche seguita da un Aggettivo di cui attenua il Significato: Giorgio era come storditocome per, dando l'impressione di voler fare qualcosa: si alzò, come per parlarecome se, quasi che, facendo finta o facendo credere che, con il verbo al congiuntivo: come se fosse facile!; anche con ellissi del se: come fosse lui il padronecome niente fosse e, per ulteriore ellissi, come niente, quasi fosse cosa da nulla ‖ come non detto, ritiro ciò che ho detto
  • Con valore temporale, non appena: come arrivi (o sarai arrivato), telefonami
  • preposizione
  • Alla maniera di, nella stessa misura di;
    introduce un comparativo di eguaglianza (quando il secondo termine è un pronome personale, questo è nella forma obliqua): lui ne sa come me; con le stesse qualità (in espressioni rette da un verbo copulativo): buono come il pane
  • Nella qualità di, nelle funzioni di;
    introduce il complemento predicativo del soggetto o dell'oggetto: lo hanno scelto come loro portavoce; in espressioni iterative che circoscrivono esattamente l'indicazione: ora come ora
  • In quanto, quanto a;
    introduce un complemento di limitazione (talora con sfumatura causale): come addetto ai lavori, ha potuto partecipare
  • Sostantivo Maschile Invariato Modo, causa (riferiti a una situazione, un comportamento, un'operazione): spiegami il come e il quando